“HPI”: la serie francese colpisce con quasi 175 milioni di visualizzazioni in oltre 90 regioni

conferenza pers

Parigi, 5 aprile 2022

“HPI”: la serie francese di tutti i record è un successo con quasi 175 milioni di visualizzazioni in oltre 90 territori

Mentre i primi due episodi della stagione 2 di HPI sono stati lanciati la scorsa settimana in anteprima durante il 2022 Series Mania Festival, la stagione 1 sta attualmente battendo record con quasi 175 milioni di visualizzazioni in tutto il mondo.

La serie, prodotta da Pierre Laugier e Anthony Lancret di Route Productions e Jean Nainchrik e Bérengère Legrand di Septembre Productions, è distribuita da Newen Connect.

Trasmesso lo scorso aprile su TF1, HPI è il programma di fantasia più visto in Francia nel 2021. è diventata la terza serie francese più vista nella storia della televisione (dopo Dolmen e Il Conte di Monte Christo) e il primo da oltre quindici anni. Indossato da Audrey Fleurot e Mehdi Nebbou, serie seguendo le macchinazioni del duo investigativo di alto livello colore.

Questo successo il pubblico consente per far risplendere le creazioni francesi originali in tutto il mondo. Ad oggi, HPI è stato venduto in più di 90 regioni, tra cui Giappone (AXN Mystery), Canada (Quebecor), Australia e Nuovozelanda (ghianda), Germania (Canali ARD – Studio Hamburg), Italia (Rai),spagnolo e ioAndorra (Antenna 3), Portogallo e paesi Africa di lingua portoghese (AXN Sony), Belgio, Paese-Bas e Lussemburgo (Disney+, NPO), Svizzera (RTS), Polonia, Slovacchia, paesi baltici e paesi balcanici (Disney Channels, OTE, NOVA, Marzika, NBCU, Sia All Media, Lifetime).

Prima della trasmissione della prossima stagione 2 su TF1, nuove immagini esclusive sono attualmente presentate su MipTv che si terrà a Cannes. “Con quasi 175 milioni di visualizzazioni, la prima stagione di HPI staree come parte di una serie di eventi 2021. La nostra ambizione con la stagione 2 è conquistare nuovi fan di Morgane/Audrey Fleurot in tutto il mondo e contribuire all’influenza delle creazioni francesi nel mondo. iointernazionale “,

Rodolphe Buet, amministratore delegato di Newen Connect.

UN A proposito di Newen Studios

Newen Studios, una filiale del Gruppo TF1, è uno dei principali attori europei nella produzione e distribuzione audiovisiva in rapida crescita, con una strategia multigenere (fiction, film, animazione, film per la televisione, documentari, intrattenimento, ecc.). Presenti in 8 paesi, Newen Studios ha più di 40 etichette di produzione e un team appassionato di 600 persone, ognuna delle quali porta la propria esperienza unica. I programmi di Newen Studios, così come i programmi di terze parti, vengono esportati in tutto il mondo attraverso la sua sussidiaria di distribuzione Newen Connect, le cui attività contribuiscono a promuovere la cultura europea del gruppo.

Informazioni sulle produzioni di itinerari

Creata nel 2017 da Anthony Lancret e Pierre Laugier, Route Productions (gruppo UGC SERIES) produce serie di qualità per al grande pubblico, in Francia e all’estero. “HPI” è la prima produzione da Percorso. stagione 1, in onda su TF1 nel 2021, ha battuto i record di spettatori raccogliendo quasi 12 milioni di visualizzazioni ogni settimana audience (miglior pubblico per la narrativa da 16 anni). La loro seconda produzione: “Oussekine”, un mini- La incisiva serie 4×52′, presentata al termine del festival Series Mania 2022, sarà presto disponibile su Disney+. Riflette l’ambizione e l’impegno di Itinéraire Productions per una storia forte

A proposito di produzione di settembre

Septembre Productions, creata e gestita da Jean Nainchrik, è una società di produzione di lungometraggi e film per la televisione (Gruppo MEDIAWAN). La prima produzione della compagnia è stata un lungometraggio: “Io odio gli attori” diretto da Gérard Krawczyk. Jean Nainchrik ha quindi lanciato “La Grande Collection”, una serie di 24 unità 90 minuti dedicati alla televisione, tratto da un’opera letterariahanno ispirato il cinema (“Jules e Jim”, “Le il diavolo nel corpo”, “Les Démoniaques”, “Goupi mains rouge”, “Le feufout”, “Madame de”)… Il catalogo dell’azienda comprende molte opere individuali come “The Shameless Lady” con Mathilde Seigner di Philippe de Broca, “La lotta di una madre” (La relazione di Ranucci) con Catherine Frot, “Désiré Landru”, “La donna dal cappello rosso” (Picasso, Dora Maar), “Marthe Richard”, “Galileo o l’amore di Dio” , ” Elenco”, “Cosa faremo?e tu ? (infanzia di Michel Drucker), “Stavisky”. Documentari e documenti-narrativa: “Affare Grynspan”, “Elisabeth Badinter” o anche “Les Héritiers”. Il lungometraggio “Louis Page” in 90 minuti (27 film), ripercorre le sue avventure di un pintorno a fare penitenza. In catalogo compare anche la prestigiosa miniserie: “Arthur Rimbaud, L’uomo con la palma del vento”, “Les Thibault”, “Le Clan Pasquier”, “L’Abolition”, il racconto della battaglia di Robert Badinter si oppone alla pena di morte, “Inquisitio”, “La Mante” e “Les Imppatientes” : Premio di interpretazione per i tre attrice al festival di fantasia La Rochelle 2018.

www.newenconnect.com

Jacqueline Andrus

"Unable to type with boxing gloves on. Total alcohol enthusiast. Unapologetic thinker. Certified zombie junkie."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.