Hetmer è sesto tra i ciechi alle Paralimpiadi, altri cechi non hanno ancora avuto successo nello slalom gigante | iROZHLAS

Lo sciatore Patrik Hetmer conquista il sesto posto nello slalom gigante per non vedenti alle Paralimpiadi Invernali di Pechino. Pavel Bambusek, Petr Drahoš e Tomáš Vaverka sono finiti nella top ten tra le persone con disabilità fisiche.




Pechino

Condividi su Facebook




Condividi su Twitter


Condividi su LinkedIn


Stampa



Copia l’indirizzo URL




Indirizzo abbreviato





Vicino




Patrik Hetmer, sciatore ceco disabile Foto: Song Aly | Fonte: Reuters

Il trentanovenne Hetmer, che ha iniziato con l’inseguitore Miroslav Máčala nella terza Paralimpiadi, è arrivato decimo dopo il round di apertura.


Ipovisione e assenza di milza. Anche con una tale opportunità, puoi praticare uno sport attivo, dimostrandoti un atleta disabile

Leggi gli articoli


Il flop dell’avversario lo ha poi portato al sesto posto dopo la seconda gara, in cima alla classifica dei risultati. Il sesto si è concluso quattro anni fa a Pyongyang in un congresso.

“Il mio secondo viaggio è stato decisamente molto meglio del primo. La pista ha retto bene, salata, mi andava abbastanza bene. Sono soddisfatto della posizione, ma non del tempo complessivo”, ha detto Hetmer Sito del Comitato Paralimpico.

A Yenching ha vinto il sedicenne austriaco Johannes Aigner, che ha conquistato una medaglia nella quarta disciplina dopo l’oro in discesa libera, l’argento in combinazione e il bronzo nel superG. Hetmer ha perso quasi mezzo minuto contro di lui, era a 23 secondi dal bronzo.

Nella categoria più folla, Bambusek è arrivato 24 ° e Drahoš è arrivato 27 ° nella sua prima paralimpica. Vaverka è 29. Gli sciatori cinesi aspettano ancora lo slalom di domenica, venerdì i giocatori di hockey si sfideranno con l’Italia per il quinto posto.

CTK

Condividi su Facebook




Condividi su Twitter


Condividi su LinkedIn


Stampa



Copia l’indirizzo URL




Indirizzo abbreviato





Vicino




Jackson Cobbett

"Alcohol fan. Award-winning troublemaker. Web junkie. Thinker. General analyst. Internet nerd. Gamer."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.