Hautes-Pyrénées: una svolta per la scuola di pizzaiolo Lannemezan

quello importante
Un istituto di formazione specializzato in pizza, una delle quattro scuole referenziate in Francia, ha recentemente ottenuto l’approvazione dall’AVPN, l’associazione storicamente autentica sulla pizza napoletana, in Italia e non solo. . Di recente, Maxime è persino venuto in aiuto di suo padre Jean-Jacques Despaux.

Maxime Despaux ha portato le sue conoscenze a suo padre Jean-Jacques, a capo della sua scuola di pizza. All’età di 21 anni, il giovane ha appena conseguito il Bachelor of Culinary Arts and International Management dopo 3 anni al Paul Bocuse Institute. Si è formato al liceo Lautreamont dopo diversi stage alla Rive Droite di Villecomtal, a Lisbona, al ristorante Bastide di Barbotan-les-Thermes e una stagione al ristorante tre stelle Michel Guérard di Eugénie-les-Bains.

Oggi Maxime Despaux, tornato a Lannemezan, ha in mente alcuni progetti, ma in attesa di giorni migliori nella ristorazione, è tornato a casa per dare il suo sostegno e la sua esperienza alla scuola di pizzaiolo dei suoi genitori. Marie-Christine e Jean-Jacques sono disperati. Porta nuove idee in termini di logistica, comunicazione, sviluppo di nuova formazione con sessioni tematiche. Di recente padre e figlio si sono recati per una settimana a Napoli per fare uno stage presso la pizza napoletana, riconosciuta Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, che ha una storia di 300 anni.

Dopo un test di successo, l’AVPN (Associazione della pizza napoletana di Verace) ha convalidato e approvato la scuola di pizza Jean-Jacques Despaux per poter svolgere questa formazione in Francia.
Si tratta di una delle quattro scuole referenziate, nell’ambito di una partnership con APF (Associazione pizzeria francese) che suggella una lunga amicizia e un profondo rispetto per tutto il lavoro svolto nel mantenimento della qualità della pizza.

D’altra parte, la specializzazione viene svolta con stakeholder come Dominique Bouchait, produttore di formaggio MOF di Mont Royal a Montréjeau per la produzione di mozzarella di latte di pecora, Damien Cazaux, chef del ristorante Aragon di Juillan che svolge cucina molecolare adattata alla pizza di Luigi Smine che è formatore per fare la pasta fresca.

Un altro programma adatto per le persone in riqualificazione per ottenere un nuovo lavoro come pizzaiolo per avviare un’attività in proprio o diventare un futuro dipendente. Attualmente, il centro di formazione è certificato Qualiopi e ha un marchio di qualità con Pôle Emploi.

Entro la fine del 2022 verrà creato un nuovo programma per la formazione individuale di mezza giornata il sabato. Continua… Marie – Christine ti risponde in segreteria allo 0562501864.

Rockie Steve

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *