Grandi battuti, grandi avanti – L’anno di Banger Flick – Notizie sportive su hockey su ghiaccio, sport invernali e altro ancora

Il nazionale tedesco ha salutato le vacanze con “una grande sensazione”. Non è andato tutto bene, ma è stato sufficiente per alimentare le speranze per la Coppa del Mondo. Flick ha elogiato e ha detto: “Grazie!”

Hansi Flick non si sarebbe voltato indietro e avrebbe classificato questa fresca serata estiva a Mönchengladbach come la più bella, euforica o addirittura la più importante della sua carriera.

Ma, ed è così che l’allenatore della nazionale ha giudicato martedì sera con un’intelligente maglia nera, è stata indubbiamente storica, anche se un po’ ingannevole, una vittoria per 5:2 contro l’Italia campione d’Europa importante per la nazionale di calcio. Se tutto andrà bene per Flick e la sua selezione in DFB, sarà anche cruciale come punto di svolta della Coppa del Mondo al momento giusto.

“Stress test” superato

Un “piccolo stress test” è la quarta partita della Nations League in dieci giorni, ha detto Flick con voce calma. Dopo quattro partite 1-1, due delle quali deludenti a parte il risultato, l’atmosfera intorno alla nazionale stava iniziando a cambiare in meglio a cinque mesi prima della finale in Qatar. I mesi di euforia da leggera a media dal passaggio perenne di Joachim Löw al detentore del titolo Bayern Flick nell’estate del 2021 con otto vittorie di fila sono svaniti all’inizio: un’altra sconfitta o pareggio contro l’Italia alimenterà i dubbi.

Naturalmente, questo non è completamente scomparso. Anche Flick lo sapeva, e Flick lo ha detto molto chiaramente. “Analizzeremo la partita e poi gireremo una vite o l’altra a settembre, e dobbiamo farlo perché le cose non stanno andando bene”, ha detto il tecnico della nazionale. A causa di una notte limpida al Borussia Park, i giocatori hanno potuto andare in vacanza “con grande emozione”. È anche contro i grandi.

Nessuna garanzia di dominio

“Se lo facciamo in questo modo (come contro l’Italia), sarà molto, molto difficile per molte squadre contro di noi”, ha detto il marcatore Ilkay Gündogan allo ZDF. Dopo le gare di andata in Italia, contro l’Inghilterra e in Ungheria, il suo giudizio è stato infatti molto più difensivo. La rinnovata selezione di Flick in DFB con giocatori problematici come Timo Werner, Leroy Sané e Serge Gnabry, che non hanno fatto alcuna differenza per molto tempo, è lontana dalla forma della Coppa del Mondo.

Leggi anche

Il grande pilota di Coppa del Mondo?

La Germania vince 5:2 contro l’Italia

Azzurra 5:2 contro una squadra malata (e non qualificata ai Mondiali), la più grande vittoria contro l’Italia in 83 anni, non garantisce ancora che il turno preliminare in Qatar ballerà con partite contro Giappone, Spagna e Costa Rica ed essere dominato dai canti. Ma fa qualcosa per l’internazionale. Questo è il grande potere di Flick: parlare, essere lì al momento giusto. Anche Sané ha agito a un livello molto più alto martedì sera. In realtà può.

“Roba intelligente per il calcio” migliorata.

“Abbiamo tutto per battere chiunque in una buona giornata”, ha detto Thomas Müller. Ma il leader lo seguì presto, con “roba da calcio intelligente”, poiché doveva essere imballato. In particolare, aveva intenzione di attaccare, che proprio contro l’Italia è davvero decollato. Joshua Kimmich (10° minuto), Gündogan ai rigori (45+4), lo stesso Müller (5°) e il capocannoniere Flick Werner (68° e 69°) hanno segnato da quasi 45.000 spettatori, la maggior parte dei quali è andata a casa felice.

Indignazione per il manifesto critico della FIFA (“15.000 muoiono per una scena importante – FIFA e soci senza coscienza!”), Che poi ha portato a un’innocua operazione di polizia davanti allo stadio, ricordandogli ancora una volta alla fine della Nations Blocks league, la Coppa del Mondo che si disputerà alle elezioni della DFB dal 18 novembre. La questione Qatar è da tempo parte del lavoro di Flick, che deve moderare e orientare la concentrazione dei suoi giocatori.

La distanza è importante per la mentalità

“È vero che abbiamo bisogno di una certa distanza”, ha detto Flick delle ultime due estenuanti settimane. Nella Società delle Nazioni, le altre grandi nazioni calcistiche hanno difficoltà e la Germania non fa eccezione. “È anche importante chiudere mentalmente, perché succede in sequenza, soprattutto per coloro che giocano a livello internazionale”, ha detto Flick.

Poco prima delle vacanze ha fatto alla sua squadra un “grande complimento” e Flick ha detto “grazie” per il modo in cui “giocano a calcio”. Ecco come dovrebbe essere.

Prima della Coppa del Mondo, la squadra di selezione della DFB giocherà con l’Ungheria a Lipsia il 23 settembre e tre giorni dopo in Inghilterra per le vittorie dei gironi nella Nations League. E’ una partita che mette quasi gli ultimi ritocchi in Qatar: ci sarà un’amichevole prima della finale.

“Abbiamo buoni giocatori, abbiamo un buon atteggiamento verso tutto”, ha detto Müller. “Abbiamo un buon progetto, ma anche, a dire il vero, ci sono ancora molte carenze per parlare di squadra perfetta, sovranità e mentalità ‘nessuno può batterci'”.

© dpa-infocom, dpa:220615-99-673139/3

Jackson Cobbett

"Alcohol fan. Award-winning troublemaker. Web junkie. Thinker. General analyst. Internet nerd. Gamer."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.