Gli slavi finalmente ebbero il tempo di prepararsi per il famoso Trpišovsk. Dominerà ancora in primavera?

Per due volte di seguito, lo Slavia non ha avuto spazio per la sua tradizionale preparazione dura, per cui Jindřich Trpišovsk era famoso, e i giocatori ne hanno successivamente beneficiato per tutta la stagione. Ma ora sorge questa possibilità e sorge la domanda: gli slavi domineranno di nuovo in primavera?

In estate, Trpišovsk ha ricevuto solo la metà del personale all’inizio della formazione; Hanno saltato non solo i preparativi, ma anche l’inizio del campionato, sono saltati alla fase della coppa piuttosto impreparati. Era noto non solo all’inizio della stagione, ma anche con gli slavi da tempo.

Lo scorso inverno, le vacanze invernali sono state molto brevi a causa della pandemia di coronavirus. Lo Slavia ha giocato l’ultimo turno il 23 dicembre a Pilsen, il 16 gennaio è saltato nuovamente nella competizione di campionato. Non c’è assolutamente spazio per la preparazione.

E questo è un bel problema con Trpišovsk. Lo stile di gioco che voleva giocare era basato su condizioni perfette ed era difficile da imparare senza preparazione. “Penso che abbiamo perso ancora perché i preparativi non erano ottimali”, ad esempio, Ruika è stato menzionato dall’allenatore di fitness dello Slavia Aleš Píta a settembre.

I chilometri che percorrono i giocatori sono molto conosciuti, di solito 8-10 volte al chilometro. Ma la magia non sta solo nel correre senza palloncini, i giocatori acquistano forma fisica soprattutto nell’allenamento, che è molto intenso a causa dell’intensa competizione.

“È una di quelle cose che gli allenatori portano come parte dell’allenamento. Quei chilometri sono spesso citati, ma si può dire che ci sono una, massimo due unità di allenamento per l’intero allenamento. È più un alone di quanto non sia in realtà”. ha aggiunto il nastro.

Ora gli slavi avevano finalmente le condizioni perfette per una buona preparazione. I 31 giocatori sono andati in un ritiro in Portogallo, dove sarebbero stati cuciti insieme per due settimane. Non solo Peter Olayinka, che era con la Nigeria nella Coppa d’Africa, e Alexander Bah, che in seguito si unirà alla squadra perché risultato positivo al coronavirus.

Tuttavia, la notizia positiva è il ritorno dei tre pilastri. David Hovorka e Lukáš Provod sono tornati ad allenarsi dopo i gravi infortuni al ginocchio, e anche Ondřej Kúdela, che ha lavorato con un infortunio alla caviglia per gran parte della caduta, si sta preparando anche individualmente.

La parte più impegnativa della stagione può iniziare.“Non vediamo l’ora, ma sarà un duro lavoro, lo sappiamo”. ha detto Ondřej Lingr per la televisione del club. Gli slavi avevano esattamente un mese per prepararsi. Il 5 gennaio i giocatori si incontreranno per la prima volta, il 5 febbraio apriranno la sezione primaverile della Lega Fortuna in casa contro il Karviná. Poi li attende un programma molto impegnativo, quando affronteranno lo Sparta in coppa, seguito da un duello in Slovácko e una Conference League contro il Fenerbahce.

Una buona preparazione e condizioni perfette sono uno dei motivi principali per cui lo Slavia ha dominato il calcio ceco negli ultimi anni. Quando in estate gli vengono negate queste cose, in autunno viene subito conosciuto. Vedremo di nuovo l’inarrestabile rullo cucito in primavera?

Fonte: SK slavo Praga

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Leave a Reply

Your email address will not be published.