Gli psicologi rivelano perché questo è importante

Le discussioni sono parte integrante di qualsiasi relazione: è abbastanza normale che non siamo sempre d’accordo con qualcuno. Tuttavia, per non rovinare la relazione con eccessiva aggressività e rabbia, è necessario impariamo a combattere.

Durante il conflitto, cioè ogni volta che ci sentiamo attaccati (fisicamente o emotivamente), si verifica una reazione chimica nel cervello. Il sangue scorre dalla corteccia prefrontale (la parte responsabile del processo decisionale razionale) alle aree motorie per prepararci a volare o combattere.

Leggi di più: COME SI PARLA: “DIVANI” o “DIVANI”? Verifica le tue conoscenze

Allora non puoi ascoltare saggiamente. Non puoi entrare in empatia, non puoi essere creativo. Ecco perché le persone spesso dicono cose che non intendono durante il conflitto. La cosa migliore che puoi fare in quei momenti è effettivamente fare un passo indietro – dice la psicologa Julie Gottman.

Qual è la regola dei “20 minuti”?

Quando noti che la situazione si sta aggravando e si sta riscaldando, Gottman ti consiglia di fare una pausa:

– A quel punto, fermati. Tuttavia, non lasciare la conversazione non pianificata. Assicurati di dire quando tornerai per continuare la conversazione. Questo è molto importante, perché se non lo fai e chiedi una pausa, il tuo partner potrebbe sentirsi abbandonato o rifiutato – spiega Julie, aggiungendo che le pause possono durare da un minimo di 20 minuti a 24 ore, ma mai più di un giorno.

Leggi di più: Non bere mai acqua da una BOTTIGLIA RISCALDATA AL SOLE: stai mettendo a rischio la tua salute più di quanto pensi

È importante fare qualcosa durante la pausa che ti distragga dal conflitto, secondo gli psicologi.

– Fai una passeggiata, guarda la TV, ascolta musica, pratica yoga o meditazione: tutto ciò che ti mette a proprio agio. In questo modo, quando torni, sei calmo e la conversazione è completamente cambiata… l’opinione è esperta.

Video bonus:

Seguici su INSTAGRAM e su Facebook

Naomi Dennis

"Twitter trailblazer. Lifelong gamer. Internet expert. Entrepreneur. Freelance thinker. Travel guru."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.