Gli investitori nel calcio sognano di rilanciare il calcio brasiliano

Shutterstock

Molto recenti sono le principali acquisizioni nel settore dei videogiochi, sia tra Take Two e Zynga che, soprattutto, tra Microsoft e Activision Blizzard. Ma oltre ai videogiochi, ci sono partite regolari, giocate con persone reali in stadi reali con spettatori reali.

Il calcio è, in molti paesi del mondo, il gioco più popolare e, come abbiamo visto qualche mese fa, sta iniziando ad attirare molto interesse per gli investimenti (calcio europeo: Eldorado digitale per i fondi di investimento statunitensi). Gli investitori interessati erano principalmente americani, per la precisione le società di investimento a cui l’America era interessata. Ad oggi l’interesse degli investitori americani si è concentrato sull’Europa, dove hanno controllato tante big come Liverpool, Manchester United, Arsenal e Inter, ma anche altre minori come Crystal Palace, Roma. , della Fiorentina. .

Tuttavia, negli ultimi mesi, sembra che alcuni investitori abbiano iniziato a rivolgere la loro attenzione a un Paese che è pienamente legato al calcio, ai suoi talentuosi calciatori e al successo della Nazionale. Brasile. Questo sviluppo era impensabile fino a tempi recenti, a causa della terribile situazione finanziaria della maggior parte del gruppo, che aveva accumulato debiti e soffriva di cattiva gestione.

Tuttavia, alcuni cambiamenti avvenuti alcuni mesi fa hanno iniziato a cambiare le cose. Come abbiamo appreso da un interessante articolo di Bloomberg, a seguito di questo cambiamento, le squadre di calcio possono ora assumere la forma di una società a responsabilità limitata, che consente loro di trovare nuovi investitori e ristrutturare i loro enormi debiti. Il nuovo regime spera di rendere la gestione del team più professionale, più trasparente e più efficiente. L’attuale regime, in cui la gestione della squadra cambia ogni quattro anni dopo l’elezione e la squadra ha la forma legale di una società a scopo di lucro, ha portato alla rovina finanziaria della maggior parte di loro e alla continua vendita dei loro migliori giocatori su la squadra fuori dal Brasile. .

Il primo investitore a prendere il controllo di una famosa big team è noto a tutti gli appassionati di calcio dai trent’anni in su. Si tratta di Ronaldo, detto anche il “fenomeno”, un grande marcatore che si è distinto negli stadi europei con la maglia di Real, Barcellona, ​​Inter ed Eindhoven e ha vinto il mondiale con la nazionale del suo paese. Ronaldo Luis Nazario de Lima, come dice il suo nome completo, ha accettato lo scorso dicembre di assumere il Cruzeiro, la squadra cittadina di Belo Horizonte dove ha iniziato la sua carriera circa trent’anni fa.

Secondo un rapporto del canale sportivo americano ESPN, Ronaldo investirà 70 milioni di dollari, con l’aiuto della banca brasiliana Banco XP, e assumerà la gestione quotidiana della squadra, che ha giocato nella seconda divisione del campionato. Campionato brasiliano negli ultimi due anni. Non è la prima volta che Ronaldo viene coinvolto nella gestione di una squadra di calcio, da quando quattro anni fa ha acquisito la maggioranza del Real Valladolid in Spagna. L’esperienza che ha maturato è evidente fin dal suo primo passo, che è l’allontanamento del portiere della squadra, che è dannoso per la squadra, come ha detto Ronaldo.

Il percorso di Ronaldo è stato seguito da investitori americani, che, nella maggior parte dei casi, avevano sede in Florida. Secondo un tributo di Bloomberg, tre squadre famose, Vasco da Gama, Botafogo e America Mineiro sono stati i loro primi obiettivi. Vasco, con sede a Rio de Janeiro, sarà probabilmente acquisita dalla società di investimento 777 Partners LLC a Miami, in Florida. 777 ha investito in squadre europee, possiede il Genoa italiano e ha una quota di minoranza a Siviglia, in Spagna. Secondo quanto riferito, America Mineiro, dello stato di Minas Gerais, ha parlato con DaGrosa Capital Partners di Coral Gables in Florida.

Non c’è certezza che i colloqui raggiungano un accordo, ma nel caso di Botafogo è stato annunciato la scorsa settimana. L’investitore statunitense John Textor, di Palm Beach, in Florida, acquisterà il 90% della squadra, assumendo un debito di oltre 150 milioni di dollari. I tifosi di Rio de Janeiro hanno accolto la notizia con vivaci festeggiamenti, sperando che presto arrivasse il momento di vincere il primo campionato dal 1995. Texter, specializzato in tecnologia, possiede già il 18% del Crystal Palace inglese e l’80% del belga RWD. Molenbeek e sta cercando di acquisire una partecipazione nel Benfica portoghese.

Lo sviluppo del calcio brasiliano può essere veloce. Questo sport è molto popolare e un investimento serio in una squadra nazionale può portare enormi profitti, perché il prezzo per l’acquisto di una delle migliori squadre sarà molto più basso rispetto alle grandi squadre europee. I rappresentanti di Vasco da Gama e della banca Banco XP, che ha finanziato Ronaldo, hanno detto rispettivamente a Bloomberg ed ESPN che siamo di fronte a un cambiamento cosmogenico che trasformerà il calcio brasiliano. Se gli investitori americani, come appare oggi, spazzano via la squadra brasiliana e aiutano a regolamentare meglio il campionato locale, possono aspettarsi enormi guadagni futuri.

Dai biglietti delle partite, perché lo stadio si riempiva molto facilmente. Dai diritti TV e dagli spot pubblicitari, che sicuramente migliorerà enormemente man mano che la squadra diventa più forte e il campionato statale diventa più credibile. Oltre a questi ricavi “tradizionali”, non bisogna dimenticare le nuove fonti di reddito digitali, come la conversione di foto di eventi sportivi in ​​materiali NFT, ma anche i diritti derivanti dai videogiochi “prendendo in prestito” i nomi delle squadre. e giocatori, come risultato della partnership di FIFA con la società di videogiochi Electronic Arts.

Le difficoltà segnalate nel rinnovare questa lunga e redditizia partnership, a causa di una controversia tra le due parti su chi avrà i diritti esclusivi dell’NFT e dei futuri highlights delle partite, ma anche a causa della richiesta della FIFA di raddoppiare l’importo pagato da Electronic Arts, mostra come importante è questa nuova fonte di reddito ora.

Ovviamente gli investitori della Florida avevano in mente tutto questo mentre si dirigevano verso il Brasile. Se riusciranno a rivitalizzare il calcio brasiliano, otterranno un ottimo ritorno sull’investimento e i tifosi del paese lo ringrazieranno per molti anni.

Esonero di responsabilità

Questo materiale è fornito a solo scopo informativo. In nessun caso deve essere interpretato come un’offerta, un suggerimento o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita del prodotto in questione. Sebbene le informazioni qui contenute si basino su fonti ritenute affidabili, non viene fornita alcuna garanzia che le informazioni siano complete o accurate e non debbano essere interpretate come tali.

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.