Gli attacchi EasyJet e Ryanair continuano in piena ‘operazione in uscita’




All’inizio La seconda ‘operazione di uscita’ dell’estate, l’equipaggio di cabina EasyJet ha ripreso gli attacchi in concomitanza con un nuovo round di attacchi da parte di Ryanair. Attuale esistente 26 voli cancellati e 46 in ritardo.

Ryanair ha concentrato la maggior parte dei voli interessati, con 22 cancellazioni e 31 ritardi, mentre EasyJet attualmente ha cancellato solo 4 voli e 15 in ritardo.

A quest’ora, L’aeroporto più colpito dalla cancellazione è stato Palma, chi si è iscritto 12 cancellazioni, otto da Ryanair e quattro da EasyJet. Aeroporto da seguire Barcellona-El Prat con 10 cancellazioni, otto da Ryanair e due da EasyJet. Nessun altro aeroporto è stato interessato dalle cancellazioni di EasyJet, ma Ryanair ha lasciato due voli cancellati negli aeroporti di Alicante, Ibiza, Madrid, Santiago de Compostela e Valencia.

I voli in ritardo colpiscono principalmente gli aeroporti El Prat, con 14 voli interessati, cinque da EasyJet e nove da Ryanair. Aeroporto da seguire palmacon 12 ritardi, 6 da EasyJet e 6 da Ryanair.

Anche gli aeroporti sono colpiti. Alicante con tre ritardi Ryanair, Girona con il ritardo di Ryanair, Ibiza con due ritardi Ryanair, Madrid-Barajas con quattro ritardi Ryanair, Málaga con tre di Ryanair e quattro di EasyJet, Santiago di Compostela con ritardo, Siviglia con due ritardi Ryanair.

La sosta continua

Nel caso di Ryanair, questa sessione è stata aggiunta Mancano sei giorni che il sindacato si era riunito a fine giugno e nei primi giorni di luglio, in concomitanza con le prime operazioni al di fuori dell’estate.

Questi primi sei giorni hanno causato cancellazione di 215 voli con origine o destinazione della Spagna e oltre 1.225 di ritardo, secondo le informazioni del sindacato.

Tuttavia, dopo questi sei giorni, il centro della gilda ha continuato a lamentarsi l’azienda va avanti senza ascoltare i lavoratori e che non si sono seduti per negoziare un accordo secondo la legge spagnola, motivo per cui lo sciopero continua.

Questo nuovo lotto termina venerdì, tuttavia, è stato annunciato nuova tappa dal 18 al 21 luglio e dal 25 al 28 luglio.

Da parte loro, il personale di cabina EasyJet continua da questo venerdì i restanti sei giorni del nuovo sciopero organizzato dai sindacati USO e Sitcpla.

Lo sciopero di EasyJet è stato in risposta allo sblocco delle trattative del Contratto Collettivo II, in cui il sindacato ha chiesto un aumento di circa il 40% dello stipendio base, che andrebbe ad aggiungersi al numero delle ore di volo.

Esso I seguenti scioperi sono indetti per il 15, 16, 17, 29, 30 e 31 lugliocon una durata di 24 ore, per le basi di proprietà delle compagnie aeree in Spagna, negli aeroporti di Barcellona-El Prat, Malaga e Palma di Maiorca, che dispongono rispettivamente di sei, sette e cinque aeromobili.

Daniel Jensen

"Pop culture geek. Passionate student. Communicator. Thinker. Professional web evangelist."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.