Flavio Briatore torna in Formula 1

Fernando Alonso è tornato e Melendi è tornato a fare inni di Formula 1. Manca solo che Flavio Briatore sia tornato in competizione per viaggiare indietro nel tempo ed è successo così. No, non è il 2005. Siamo nel 2022. Ma, per nome, Dà la sensazione di essere tornati all’età d’oro della F1 in Spagna. Sarebbe perso solo per un pilota asturiano regnare di nuovo oggi. Anche se, al momento, sembra che lo stesso scenario che abbiamo visto più di 15 anni fa con la Renault non si ripeterà.

Il ritorno dell’imprenditore più carismatico

La partenza di Briatore dalla F1 non è stata delle più facili. L’addio fu nuvoloso e buio. E questo è Il famoso “crashgate” di Singapore 2008 condiziona la sua presenza nello sport. Anche se sembra che il tempo abbia rimarginato le ferite e la F1 gli darà una seconda possibilità.

L’esperto direttore sportivo di squadre di successo come la Benetton o il marchio del diamante, ha rafforzato ancora una volta il suo rapporto con la Formula 1. Lo confermano i suoi social: “Sono felice di essere un ambasciatore di F1”, ha annunciato mercoledì.

Briatore ha convinto il suo connazionale e attuale amministratore delegato della concorrenza, Stefano Domenicali, che avrà ancora una volta i servizi dell’imprenditore 71enne. Lo stesso Flavio ha condiviso sulla sua bacheca Instagram il ricevimento ufficiale della F1 per l’espletamento della sua nuova funzione commerciale: “Flavio Briatore, in qualità di ambasciatore di lunga data della F1, continuerà a supportarci nella costruzione delle nostre relazioni con i partner esistenti, i promotori e i potenziali collaboratori del settore dello sviluppo dell’intrattenimento mentre continuiamo a sviluppare questo incredibile sport.”, leggi il comunicato.

Questo contenuto è importato da Instagram. Potresti essere in grado di trovare lo stesso contenuto in altri formati o potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni sul loro sito web.

Intanto l’ex boss Fernando Alonso, che si è incontrato più di una volta negli ultimi mesi, scatenando voci su un possibile contratto con l’Alpine, ha mostrato la sua gratitudine alla Formula 1: “Sono lieto e onorato di continuare a supportare lo sviluppo della F1 e dell’intrattenimento commerciale. Questo è lo sport che mi piace ed ha fatto parte di una fase molto importante della mia vita professionale”, ha concluso l’italiano.

Indubbiamente, questa è un’ottima notizia per i nostalgici di questo sport, che bramano Flavio dopo aver vinto così tante vittorie nella sua partnership originale con Michael Schumacher e, successivamente, con il due volte campione del mondo Fernando Alonso, la cui “Alonsomanía” è parzialmente tornata. gli interessi della nuova generazione.

Questo contenuto è creato e mantenuto da terze parti e importato in questa pagina per aiutare gli utenti a fornire i propri indirizzi e-mail. Potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni su questo e contenuti simili su piano.io

Jacqueline Andrus

"Unable to type with boxing gloves on. Total alcohol enthusiast. Unapologetic thinker. Certified zombie junkie."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.