È iniziato l’atto di educare medici e pazienti in Serbia “A vivere senza psoriasi”.

Il Dipartimento di Dermatovenerologia dell’Associazione medica serba ha avviato un progetto volto a migliorare il trattamento dei pazienti affetti da psoriasi in Serbia con lo slogan “Vivere senza psoriasi”.

L’azione si svolge durante tutto l’anno e l’obiettivo è quello di educare meglio medici e pazienti in tutta la Serbia su questa malattia della pelle.

I medici del Centro clinico serbo andranno prima ad ačak, Kraljevo e Zrenjanin, e in autunno in altre tre città per istruire i colleghi ed esaminare quante più persone possibile.

“I medici non hanno familiarità con la terapia sistemica e soprattutto con la terapia biologica, che è stata fornita in Serbia per tre anni. Da aprile 2019, la terapia è stata fornita da RHIF per i pazienti con psoriasi grave”, ha affermato il presidente della Sezione di dermatologia. dall’Associazione medica serba Mirjana Milinovi Srećkovi.

Secondo lui, se i pazienti ricevono una terapia adeguata, la malattia può essere controllata e le complicanze possono essere prevenute. Per le forme più gravi di psoriasi sono disponibili farmaci biologici che alterano il decorso della malattia, riducendo la sofferenza dei pazienti e consentendo loro di vivere una vita migliore.

Il progetto condurrà screening gratuiti dei pazienti negli ospedali pubblici, con l’obiettivo di esaminare il maggior numero possibile di pazienti e aumentare la consapevolezza che le persone con psoriasi hanno accesso a più opzioni di trattamento che mai.

“Circa il due per cento della popolazione in Europa ha la psoriasi, il che significa che in Serbia ce ne sono circa 140.000. La maggior parte dei pazienti ha la forma più lieve, ma una certa percentuale, circa il 30 per cento, ha la forma più grave e la percentuale più piccola ha la forma più . forme gravi della malattia. ricevono un tipo speciale di terapia “, afferma il dermatologo Miloš Nikoli.

La terapia biologica riduce significativamente i cambiamenti della pelle, pulisce anche a fondo la pelle e questa terapia non ha effetti collaterali. Ciò comporta la ricezione di iniezioni una volta al mese o una volta ogni tre mesi. In Serbia, circa 600 pazienti ricevono questa terapia.

Quelli con psoriasi hanno un rischio molto più elevato di diabete, sindrome metabolica, artrite, malattie infiammatorie intestinali, ma hanno anche un infarto.

I sintomi che accompagnano la psoriasi sono: arrossamento, prurito, desquamazione della pelle e talvolta dolore.

Naomi Dennis

"Twitter trailblazer. Lifelong gamer. Internet expert. Entrepreneur. Freelance thinker. Travel guru."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.