Dopo sedici anni la Russia festeggia l’oro dalla staffetta, il quartetto ceco ha concluso tredicesimo iROZHLAS

Il fondista russo vince la staffetta 4×5 alle Olimpiadi di Pechino e festeggia la medaglia d’oro dopo sedici anni. La Germania è arrivata seconda, la Svezia ha preso il bronzo dopo un traguardo ravvicinato. I campioni in carica della Norvegia sono arrivati ​​​​quinti.




Pechino

Condividi su Facebook




Condividi su Twitter


Condividi su LinkedIn


Stampa



Copia l’indirizzo URL




Indirizzo abbreviato





Vicino




Veronika Stepanova al termine della staffetta alle Olimpiadi di Pechino Foto: MARKO DJURICA | Fonte: Reuters

Le ceche Tereza Beranová, Petra Nováková, Kateřina Janatová e Petra Hynčicová sono arrivate tredicesima e non sono riuscite a raggiungere l’11° posto a Pyongyang. La sconfitta principale è arrivata nel primo tempo, quando Beranová si è qualificato con un margine di due minuti e 47 secondi al diciassettesimo da dietro.

Anche se i suoi compagni di squadra hanno migliorato la loro posizione in seguito, i cechi sono rimasti i peggiori nella storia in una gara olimpica. Il risultato più debole finora è stato il 12° posto alle Olimpiadi di Vancouver.

Sci di fondo:
Staffetta 4×5 km Princess:
1. Russia (Stupak, Nervyev, Sorin, Stepanov) 53:41.0, 2. Germania (Sauerbrey, Henning, Carl, Krehl) -18.2, 3. Svezia (Dahlqvist, Andersson, Karlsson, Sundling) -20, 7, 4. Finlandia -21,2, 5. Norvegia -28.2, 6. Stati Uniti -1:28.2, 7. Svizzera 3: 00.5, 8. Italia 3: 39.5, 9. Canada – 3: 39.9, 10. Cina -4: 08.7 , .. 13. Repubblica Ceca (Beranová, Nováková, Janatová, Hynčicová) -5: 51.6.

CTK

Condividi su Facebook




Condividi su Twitter


Condividi su LinkedIn


Stampa



Copia l’indirizzo URL




Indirizzo abbreviato





Vicino




Jackson Cobbett

"Alcohol fan. Award-winning troublemaker. Web junkie. Thinker. General analyst. Internet nerd. Gamer."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.