Dai vicini: Dueling televisione austriaca. Auto coinvolta in autobus

Auto parcheggiata sull’autobus

Domenica, intorno alle 22:30, un’auto ha urtato la parete laterale di un tour bus a due piani e l’ha attraversata. “Tutti i 36 passeggeri sono rimasti miracolosamente illesi”, ha affermato Volksblatt lunedì dalla polizia. Secondo lui, un autista bosniaco di 50 anni voleva deviare un autobus B320 a Radstadt. L’autista locale di 36 anni a quanto pare ha ignorato l’autobus su entrambe le corsie e si è schiantato contro di esso. Diverse file di sedili, fortunatamente vuote, sono andate completamente distrutte. “I soccorsi non hanno trovato sul posto il conducente dell’auto. Secondo i testimoni, è fuggito. È stato arrestato al cellulare per un po’, ma poi non è stato possibile raggiungerlo”, ha detto il giornale. 120 persone con cani e droni cercano autisti. Lunedì ha fatto il check-in e ha detto che non era ferito. Tuttavia, è stato portato in ospedale per accertamenti. “Secondo la polizia, non era sotto l’effetto dell’alcol”, ha continuato Volksblatt. I passeggeri hanno proseguito il viaggio utilizzando un autobus di riserva.

Hanno salvato la vecchia signora

L’incendio è divampato nella casa di legno di una donna di 86 anni a Finsterau intorno alle nove di lunedì. “Deve la sua vita all’audace intervento del suo vicino di 55 anni”, ha scritto Donaukurier. Ha visto il fuoco e ha tirato fuori la donna. Sua moglie, un’infermiera, si è presa cura di lui prima che arrivasse l’ambulanza e ha portato l’uomo leggermente ferito all’ambulanza. Sul posto sono subito intervenuti i vigili del fuoco, ma i danni sono ammontati a circa 100.000 euro. Secondo la polizia, l’incendio ha portato a “l’uso non professionale delle candele”.

Senior è sopravvissuto a questo innesco…Fonte: Diario / DK

“Jingle Bell of Fools” per il Primo Ministro

Secondo DK, quest’anno, il primo ministro bavarese Markus Söder, 54 anni, ha ricevuto la “campana d’oro dello stolto” dall’unione doganale del carnevale svevo-alemano. Roland Wehrle, presidente dell’associazione, lo ha confermato dicendo che “forse nessun altro politico ha fatto traboccare i suoi compagni di partito nell’ultimo anno”. Secondo lui, il premier è una delle figure “più brillanti”, più popolari, ma anche più controverse del nostro tempo. “E’ amico dei carnevali, delle maschere, dei costumi, mostra la sua capacità di cambiare anche nella vita politica quotidiana. È caratterizzato da tendenze alla provocazione e ha una lingua tagliente”. Il trofeo, un campanello a mano placcato in oro, sarà consegnato a Söder il 9 febbraio all’Europa-Park di Rust.

Impariamo dalla corte

Per quasi 20 anni, la piattaforma www.sozialgerichtsbarkeit.de ha fornito a cittadini, sindacati, autorità, ecc., Cercando il diritto di trovarli nelle decisioni giudiziarie, che sono pienamente disponibili, scrive il DK. Queste pagine non erano disponibili in primavera, ma dopo essere state adattate al nuovo concept, sono tornate sul web.

Brindisi con la birra

“La birra dei Re Magi di Kozum dovrebbe mantenere in salute gli abitanti dell’Alta Franconia tutto l’anno, almeno quando credono che le usanze secolari della regione siano veramente consacrate”, ha scritto DK. Secondo la “norma”, a proposito dei Re Magi, si dovrebbero bere dodici “seidl”, cioè birra di ferro (0,4803 o 0,4765 litri). “Devono proteggere l’umanità da ogni male per dodici mesi”.

DK nota che di solito è una “Bockbier” molto forte, prodotta per occasioni extra, e cita Thomas Zimmer, un caposquadra della più antica panetteria di Bayreuth, dove producono anche birra, “Non ho mai visto nessuno nel nostro paese due dodici ubriachi .” Pensò che fosse uno scherzo da birraio.

Secondo il marketing turistico, l’usanza è emersa circa 200 anni fa. Secondo una diffusa teoria, i capricci di spiriti e demoni erano legati alla “notte cruda” precristiana.

Pessimo parcheggio punito

Come ha notato il nostro sito Web, a Ga-Pa, un residente arrabbiato con un veicolo parcheggiato male davanti a casa ha spinto un ostacolo con un trattore attraverso una strada federale in un parcheggio di un’area sciistica. L’auto si ribalta durante la marcia. Daily DK ha accompagnato l’evento con le foto dell’auto danneggiata, che ha provocato circa 1.600 euro di danni.

Come non affrontare il cattivo parcheggio...Come non affrontare il cattivo parcheggio…Fonte: Diario / DK

Mamma riccio sta finendo

Karin Oehlová (77) di Pulheim vicino a Kolín nutre fino a 435 ricci all’anno. Ora che è finita dopo 49 anni, si dice che i cardi che aveva nel seminterrato fossero gli ultimi, dice DK.

“Era davvero eccitato”, ha scritto il giornale. “Ad esempio, non vuole essere chiamata ‘nonna riccio’ o ‘madre riccio’. Fa sempre il broncio e la sua voce è di qualche grado più forte. È madre e nonna, ma figli e nipoti”, ha detto DK. “E si è assicurata di non essere una casalinga frustrata che aveva bisogno di cure da riccio per affermarsi. Lavorava sempre, prima come assistente medico, poi come infermiera”.

Inoltre, nutrono i ricci da 49 anni, migliaia in totale. Ha iniziato negli anni settanta. Ciò che ricorda è stato portato all’idea dall’esibizione del prof. Bernhard Grzimek in televisione. Poi hanno iniziato a portare i detenuti: il veterinario gli ha mandato un riccio storpio, invece di consumarlo subito, come scrive DK, le ingenue guardie del corpo portavano gli animali dove davano loro il latte di mucca che odiavano invece dell’acqua…

Il cardo mancherà...Il cardo mancherà…Fonte: Diario / DK

Una volta ne aveva sessanta insieme nella prigione. Ha una carta in ogni gabbia per registrare i loro progressi. Gli scaffali sono pieni di cibo in scatola, casse… Alcuni detenuti stanno fuori in giardino. Ora sono in letargo, sepolti nel fieno, in quella che viene chiamata una piccola morte reversibile, spiega Oehlová: respiro, battito cardiaco, temperatura, tutto cala. Il riccio “dungeon”, invece, è ancora attivo.

“Non se la cavano bene in natura”, dice DK. “La loro aspettativa di vita è stata ridotta, e inoltre non riceve pezzi più vecchi alla stazione. Le ragioni sono gli insediamenti più densi, il caricamento del suolo, l’estinzione degli insetti, le lumache”.

Certo, gli piacciono gli animali, ma non è un sentimentale, ha scritto DK. “La premessa del mio lavoro è sempre stata quella di tornare alla natura come un animale capace di sopravvivere in libertà”, afferma la signora Oehlová. “E quando ciò non è possibile, un veterinario li rilascerà”.

“Vuole finire in primavera, la sua salute non è più buona per lui, si dice che il lavoro sia più doloroso per lui. Secondo lui, il finale non sarà così emozionante – è più una liberazione…”

Quindi, se qualcuno mettesse un riccio malato alla sua porta, un animale piccolo, gentile e indifeso, allora ovviamente glielo fornirebbero. Per una notte, nel peggiore dei casi per diversi giorni. Avrebbe tenuto una gabbia per ogni evenienza. Uno o due sono finiti in DK.

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *