Con una crescita del PIL dello 0,6% nel quarto trimestre, leggermente al di sopra …

L’economia italiana è cresciuta dello 0,6% nel quarto trimestre dello scorso anno rispetto al trimestre precedente, grazie a una domanda interna stabile, i dati preliminari hanno mostrato lunedì, in una crescita leggermente più forte del previsto.

Su base annua, il PIL del quarto trimestre nella terza economia dell’eurozona è cresciuto del 6,4%, secondo l’ufficio nazionale di statistica Istat, secondo Reuters.

In un sondaggio Reuters, 10 analisti si aspettavano un aumento trimestrale dello 0,5% e un aumento annuale del 6,2%.

Il tasso di crescita trimestrale dello 0,6% ha subito un forte rallentamento rispetto alla crescita del 2,6% nel terzo trimestre, a causa delle crescenti difficoltà interne e internazionali.

La crescita trimestrale del terzo trimestre non è stata rivista, mentre l’Istat ha leggermente aumentato la sua crescita annuale al 4% dal precedente 3,9%.

Complessivamente nel 2021, il PIL è cresciuto del 6,5% secondo i dati preliminari, ha affermato l’Istat, registrando una parziale ripresa dopo essere diminuito dell’8,9% record nel 2020, poiché l’economia è stata colpita da blocchi nel tentativo di alleviare la pandemia di coronavirus.

Guardando al futuro, il governo prevede una ripresa del PIL del 4,7% quest’anno.

Tuttavia, le prospettive potrebbero essere influenzate dalla recente “recrudescenza” di casi di coronavirus e decessi, nonché dal forte aumento dei prezzi dell’energia che ha colpito sia le imprese che le famiglie.

La fiducia di imprese e consumatori è crollata a gennaio e la Banca d’Italia ha avvertito questo mese che i rischi per l’economia sono in aumento poiché prevede una crescita del PIL del 3,8%.

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.