Colombia.- La Colombia sospende il console onorario a Firenze per presunti abusi ed eccessi d’ufficio

L’esecutivo nega che la decisione sia stata motivata dalla presunta affinità politica di Lusana con Gustavo Petro

MADRID, 13 luglio (EUROPA PRESS) –

Il governo colombiano ha sospeso dalle sue funzioni il console onorario nella città italiana di Firenze, Gianni Lusena, accusandolo di abuso ed eccesso d’ufficio.

A seguito della decisione, il consolato di Roma ha esortato l’intera comunità colombiana a Firenze e l’intera regione Toscana ad astenersi da qualsiasi azione con Lusena.

Secondo la radio colombiana W Radio, Lusena aiuterà il presidente eletto, Gustavo Petro, a organizzare diversi incontri nella città italiana.

Tuttavia, il Ministero degli Affari Esteri si è fatto avanti per negare l’informazione e ha difeso che il licenziamento di Lusena era conforme alle denunce presentate dai colombiani per presunti abusi e sovrafunzionamento.

“Naturalmente, la sua rimozione dall’incarico non è stata in alcun modo collegata ad alcuna posizione o affinità politica, eventi accaduti pochi mesi prima delle elezioni presidenziali ea causa di denunce per molestie presentate da concittadini”, ha spiegato il portafoglio diplomatico.

Allo stesso modo, l’Esecutivo colombiano ha precisato che la decisione è stata trasferita a Lusena, la quale, tuttavia, non ha presentato i materiali e le informazioni presentate nello svolgimento delle sue funzioni.

“Questa decisione è stata comunicata al sig. Lusena, che fino ad oggi ha ignorato e non ha inviato il fascicolo, il simbolo nazionale o le due targhe diplomatiche che il governo italiano gli presenterà”, ha denunciato il ministero degli Esteri, secondo Caracol. .

Daniel Jensen

"Pop culture geek. Passionate student. Communicator. Thinker. Professional web evangelist."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.