Cambiare direzione? È ingiusto cambiare le regole a metà stagione, Max Verstappen è arrabbiato. Cosa ne pensi della controversa sentenza FIA?

La Formula 1 è la nona gara della stagione. Max Verstappen ha ottenuto la sua sesta vittoria dell’anno alla Red Bull, ottenendo il primo posto! Il podio Mercedes, i solidi risultati registrati da Alpine e Alfa Romeo, il team McLaren ha vissuto una gara davvero terribile.

Dopo dieci anni di qualifiche con il miglior piazzamento, Fernando Alonso si è qualificato secondo al Gran Premio del Canada di domenica e ha annunciato coraggiosamente in una conferenza stampa che avrebbe attaccato Max Verstappen al primo posto.

Tuttavia, questo non ha funzionato, Alonso non è partito bene e alla prima curva ha quasi perso la seconda posizione. Carlos Sainz, partito dal terzo, voleva sfruttare la sua partenza lenta, ma non era lontano dalla prima curva in Canada, quindi Alonso è rimasto secondo.

La grande sorpresa è stata la posizione di partenza del monoposto Haas: Kevin Magnussen era quinto nella lista dei risultati, Mick Schumacher sesto. Tuttavia, dopo alcuni round, hanno perso la posizione.

Dopo che tutte e cinque le luci si sono spente, non ci sono stati quasi momenti drammatici, ad eccezione dello scontro ravvicinato di Magnussen con Lewis Hamilton alle curve tre e quattro.

Ed è stato proprio il pilota danese a lottare di più, riportando danni all’ala anteriore della sua vettura, che gli hanno imposto di fermare alcuni giri ai meccanici.

Per i fan della Red Bull, il nono round del Gran Premio del Canada ha offerto un infarto: Sergio Pérez ha dovuto parcheggiare la sua auto a causa di un cambio difettoso.

Ovviamente sul circuito è sventolata la bandiera gialla e la direzione di gara ha attivato lo status di safety car virtuale. I fan hanno assistito allo stesso evento dopo dieci giri, quando Mick Schumacher ha dovuto concludere prematuramente il suo tempo al Gran Premio del Canada.

Da notare che Schumacher ha iniziato bene la sua gara, purtroppo è stato tradito dalla tecnologia ed è diventato il secondo pilota a non vedere il traguardo.

Il Team McLaren ha commesso un grave errore nel ventesimo round del Gran Premio del Canada. Il team britannico ha deciso di effettuare quello che è stato definito un “doppio pit stop”, quando entrambi i piloti sono entrati ai box. Ma per Land Norris i meccanici non hanno preparato le gomme e ha perso non solo tempo prezioso, ma anche molte posizioni.

Ha così lasciato un buco nel diciassettesimo posto. Alonso ha gradualmente abbassato la classifica e al 29° giro il pilota spagnolo è entrato ai box per le gomme più pesanti.

Charles Leclerc ha fatto un ottimo lavoro durante la gara Ferrari, cambiando l’unità di trasmissione e partendo dal diciannovesimo posto su penalità. Tuttavia, dopo il trentesimo giro, era già in sesta posizione.

Abbiamo “ottenuto” la terza bandiera gialla al 49° round, quando è caduto all’uscita del box Júki Cunoda ad AlphaTauri a causa di un errore di guida.

La direzione di gara ha quindi convocato una safety car sulla pista, che è stata utilizzata da un certo numero di piloti. Probabilmente la Ferrari ha beneficiato maggiormente di questo incidente poiché Sainz è andato dai suoi meccanici per pneumatici più resistenti.

La safety car è rientrata ai box al termine del 54° giro. Sainz non ha perso il secondo posto, inoltre aveva gomme più fresche di Verstappen, con cui ha lottato duramente negli ultimi 10 giri.

Tuttavia, l’ordine nei primi due posti non è cambiato fino alla fine del Gran Premio del Canada, Verstappen è effettivamente riuscito a finire quella gara e finire per la sua sesta vittoria stagionale!

Sainz e Hamilton lo hanno accompagnato sul podio. Il sette volte iridato è salito sul podio per la prima volta in questa stagione, il quarto è stato superato da Russell, che ancora una volta ha allungato la sua serie di posti tra i primi cinque. In gara nessun talentuoso pilota britannico è arrivato peggio del quinto.

Leclerc ha registrato un incredibile limite di danni, conquistando quattordici posizioni rispetto alla sua posizione di partenza e finendo il Gran Premio del Canada al quinto posto!

Il sesto e il settimo posto sono dei due piloti Alpine F1. Nonostante l’apparente delusione di Alonso dopo essere partito dal secondo, Alpine ha fatto registrare un punto molto importante in Coppa Costruttori, il leggendario spagnolo chiudendo infine settimo.

Otto (Valtteri Bottas) e nono (Kuan-jü Chou) sono stati occupati dai piloti Alfa Romeo, i dieci elite chiusi da Lance Stroll su Aston Martin.

Il pilota canadese, alla guida del Gran Premio di casa nell’ultimo giro della gara, ha superato Daniel Ricciard decimo in McLaren. Il British Woking Team ha avuto una gara particolarmente brutta poiché i piloti sono finiti 11° e 15°.

Pertanto, tre piloti non hanno terminato la gara: Pérez (Red Bull), Schumacher (Haas) e Cunoda (AlphaTauri).

Fonte: TV F1

Vincent Ramsey

"Zombie lover. Professional bacon fan. Infuriatingly humble thinker. Food aficionado. Twitter advocate."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.