Arrestato uno dei dirigenti di “Pizzarotti”: 21 milioni di euro presi al Montenegro, milioni dovuti ai subappaltatori

Antonio Fakineti, uno degli amministratori della società italiana “Pizzarotti”, è stato arrestato ieri sera su ordine della Procura speciale.


Fonte: Notizie

Illustrazione: Shutterstock / miliardi di foto

“Pizzarotti” è l’appaltatore principale per il progetto Portonovi a Kumbor, ha scritto Vijesti.

È stato ammanettato dai membri del dipartimento di polizia speciale con l’accusa di un reato di abuso della sua posizione nel mondo degli affari.

Un altro direttore di questa azienda italiana, Stefano Bericotti, è in Italia.

La società italiana avrebbe estratto più di 21 milioni di euro dal Montenegro attraverso una società collegata, mentre deve milioni di somme ai subappaltatori coinvolti nel progetto.

La notizia era stata precedentemente scritta nei rapporti commerciali degli investitori del progetto Portonovi a Kumbor, della società “Azmont”, del principale appaltatore – la società italiana “Pizzarotti” e di alcune società nazionali ed estere coinvolte come subappaltatori in questo progetto. che è anche un problema con il pagamento di denaro ai subappaltatori per il lavoro svolto.

Lo ha confermato ufficiosamente “Vijesti” di diverse società nazionali e straniere che erano o sono tuttora coinvolte come subappaltatori nella costruzione di un complesso turistico di lusso che sta costruendo da investitori azeri sul sito di un’ex caserma militare.

Seguici su di noi Facebook io Instagram pagina, Indonesia Account e unisciti a noi Viber Pubblico.

Rockie Steve

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *