AP SPIEGAZIONE: Crisi politica in Italia durante la pandemia

MILANO (AP) — L’ex presidente del Consiglio Matteo Renzi sta mettendo alla prova la sua già scarsa popolarità innescando una crisi politica che potrebbe far cadere il governo di coalizione italiano in un momento critico della pandemia di coronavirus.

Renzi ha coordinato le dimissioni di due ministri del piccolo ma importante partito Viva Italia. I risultati della sua mossa saranno chiari questa settimana, quando il presidente del Consiglio Giuseppe Conte si rivolgerà a entrambe le camere del Parlamento. Se Conte riuscirà a conquistare consensi, potrebbe formare quella che sarà la sua terza coalizione di governo dalle elezioni italiane del 2018.

___

GIOCO RENZI

Questa non è la prima incursione di Renzi come iconoclasta alla guida della politica italiana. È diventato primo ministro nel 2014 muovendosi per rimuovere bruscamente e deporre il suo allora collega del Partito Democratico Enrico Letta come leader dell’Italia. Lo stesso Rezi cadde dal potere tre anni dopo dopo aver rischiato la sua popolarità in un referendum costituzionale fallito.

Ora Renzi, sindaco di Firenze, può rovesciare Conte. Ha ampiamente accusato il primo ministro di non aver gestito adeguatamente la crisi del coronavirus. Renzi afferma di seguire semplicemente la propria coscienza, a caro prezzo politico.

“L’Italia Viva non ha iniziato la crisi. Sono passati mesi ormai”, ha detto il politico 46enne in una conferenza stampa la scorsa settimana.

___

IL PROSSIMO MOVIMENTO DI CONTE

Con le dimissioni del ministro di Viva Italia, Conte cercherà di ottenere consensi tra i legislatori indipendenti in parlamento. Ha ancora il sostegno del Partito Democratico e del Movimento 5 Stelle che hanno bollato come irresponsabile la mossa di Renzi.

Conte difenderà la sua posizione lunedì alla Camera e martedì al Senato. Dopo ogni presentazione avverrà un voto unanime, equivalente a un voto di fiducia.

Se non ottiene abbastanza sostegno, Conte probabilmente presenterà le sue dimissioni al presidente italiano Sergio Mattarella. In questo caso si può formare un governo tecnico. Gli analisti considerano le elezioni anticipate l’esito meno probabile a causa della difficoltà di condurre campagne ed elezioni politiche durante la pandemia. Si teme anche che l’opposizione di estrema destra si rafforzi e possibilmente guidi un nuovo governo. L’attuale maggioranza vuole rimanere almeno fino a gennaio 2022, quando dovrà essere eletto un nuovo presidente.

___

COSA C’È NEL GIOCO

L’Italia prevede di ricevere 222 miliardi di euro (268 miliardi di dollari) dal fondo di ripresa dell’Unione Europea, denaro fondamentale per modernizzare il Paese e la sua economia in difficoltà.

Nonostante il supporto diffuso di Conte durante il devastante primo round del coronavirus nella prima metà del 2020, il danno alla sua popolarità è apparso durante la rinascita. A quattro mesi dall’inizio del sistema di restrizioni a più livelli del governo, le nuove infezioni confermate giornaliere rimangono elevate e il bilancio delle vittime della pandemia in Italia è di 81.800, il secondo più alto in Europa dopo la Gran Bretagna.

Daniel Jensen

"Pop culture geek. Passionate student. Communicator. Thinker. Professional web evangelist."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.