Anche Ledecké non ha avuto successo una seconda volta. Sulle pendici di Lake Louise è arrivato tra i primi dieci

La sciatrice Ester Ledecké non ha vinto una seconda Coppa del Mondo a Lake Louise. Dopo essere arrivato dodicesimo nella gara di venerdì, ha perso oggi ed è arrivato 22°. Vince ancora la sovrana italiana Sofia Goggia.

In una piccola nevicata e con scarsa visibilità, Ledecká ha commesso un piccolo errore dopo la partenza. Il problema più grande arriva nelle curve a destra deviate. Ha rotolato un po’ e ha perso un ritmo che il vincitore della convention di Lake Louise del 2019 non ha avuto per il resto della gara. Alla fine, ha staccato Goggia di 2,56 secondi, che si traduce in un dislivello di 70 metri su una pista di 3.052 metri.

“Mi dispiace. Soprattutto, mi dispiace non so perché è successo, perché ho subito una perdita così grande”, Ledecká non capiva. “Dobbiamo lavorare con la squadra e scoprire cosa è successo”, ha alzato le spalle.

Nel frattempo, si accorse che, nonostante i suoi errori, aveva più da perdere sull’aereo. “Guido meglio su sezioni più ripide, sono più in alto lassù e posso prendere più velocità nell’aereo, cosa che non ho preso per qualche motivo”, si è chiesto.

Ski ha detto prima che Lake Louise dicesse che stava cercando una discesa veloce che potesse svolgere un ruolo. “Finora, sembra che dovremo testare più coppie. Cercheremo di andare da qualche parte tra le vacanze, se avremo tempo, e forse ne faremo di buone”, spera Ledecká.

A parte la top 20 alla Coppa del Mondo, Ledecká ha terminato l’ultima volta nel gennaio dello scorso anno a Bansko, in Bulgaria, dove non ha segnato dopo aver terminato al 32° posto.

Il campione olimpico e tre volte vincitore della Coppa del Mondo Goggia ha dominato in forma ancora peggiore, anche se questa volta ha battuto l’americano Breezy Johnson “solo” di 0,84 secondi, mentre venerdì di quasi un secondo e mezzo. La campionessa del mondo in carica Corinne Suter della Svizzera è arrivata terza.

Goggia ha vinto la sesta gara di coppa consecutiva. “Il tempo di oggi era completamente diverso da ieri. Ho guidato un po’ più calmo, non molto sereno. Ma la corsa è stata un successo, è stato facile per me”, ha detto l’italiano, che ha dovuto terminare la scorsa stagione a causa di un infortunio.

Il programma del Super Giant Slalom si conclude domenica a Lake Louise (18:30). “Cercherò di fare il miglior giro possibile. L’ho fatto oggi, ma sfortunatamente non ha funzionato. Vedremo come sarà. Farò del mio meglio per essere veloce”, ha promesso il super campione olimpico G da Pyongyang.

Coppa del mondo di sci alpino sul Lago Louise (Canada):

Donne in discesa: 1. Goggia (It.) 1:48.42, 2. Johnson (USA) -0.84, 3. Suter (Svizzera) -0.98, 4. Hütter -1.16, 5. Scheyer (entrambi Cancer.) -1, 33, 6. Delag (It.) -1.34, 7. Weidle (Germania) -1.44, 8. Puchner (AUT) -1.52, 9. Gagnon (CAN) -1.60, 10. Brignone (It.) -1.70 ,… 22. Ledecka (CZE) -2,56.

Ordine di esecuzione (dopo 2 di 9 gare): 1. Goggiaová 200 b., 2. Johnsonová 160, 3. Suterová 105, 4. Puchnerová 92, 5. Hütterová 86, 6. Delagová 80,… 15. Ledecka 31.

Classifica SP (dopo 7 di 37 gare): 1. Shiffrin (USA) 365, 2. Vlhová (SR) 340, 3. Goggiaová 215, 4. Slokarová (Slovenia) 210, 5. Dürrová (Germania) 201, 6. Liensbergerová (AUT) 187,… 21 . Dubovská (CZE) 73, 46. Ledecká 31.

Kilde domina anche i discendenti

Lo sciatore norvegese Aleksander Aamodt Kilde vince la Coppa del Mondo a Beaver Creek. Nell’impegnativa arena Birds of Prey, ha vinto davanti all’austriaco Matthias Mayer.

Il ventinovenne Kilde ha continuato la vittoria nel supergigante di venerdì. In Colorado, ha ottenuto il suo primo successo dopo essere caduto in allenamento a gennaio, dove si è infortunato ai legamenti del ginocchio e ha dovuto chiudere prematuramente l’anno.

Il vincitore della Coppa del Mondo 2020 ha battuto Mayer con un margine del 66 percento e ha ottenuto l’ottava vittoria della sua carriera. “È incredibile, non ci posso credere. È fantastico per te guidare in questo modo. Non mi è mai piaciuto così tanto sciare prima. Oggi ero stanco, ma camminavo bene”, ha detto Kilde.

Battendo lo svizzero Feuz, il miglior discesista delle ultime quattro stagioni, è arrivato terzo per un secondo. Quindicesimo è il connazionale Marco Odermatt e con 346 punti guida la classifica di Coppa del Mondo. Al secondo posto c’è Mayer (310), e Kilde (229) migliora il terzo posto grazie a una vittoria.

Un altro calo è previsto per Beaver Creek domenica.

Coppa del mondo di Beaver Creek (USA):

Figlio discendente: 1. Kilde (NOR) 1:39.63, 2. Mayer (AUT) -0.66, 3. Feuz (Svizzera) -1.01, 4. Marsaglia -1.20, 5. Paris (entrambi) -1.23, 6. Cochra -Siegle (USA ) -1.24, 7. Hintermann (Svizzera) -1.28, 8. Hemetsberger -1.35, 9. Kriechmayr (entrambe l’Austria) – 1.36, 10. Serjested (NOR) -1.48.

Ordine di esecuzione (dopo 2 di 11 gare): 1. Mayer 180 b., 2. Kilde 129, 3. Feuz 120, 4. Kriechmayr 109, 5. Paris 77, 6. Odermatt (Švýc.) 66.

Classifica SP (dopo 6 di 36 gare): 1. Odermatt 346, 2. Mayer 310, 3. Kilde 229, 4. Kriechmayr 199, 5. Feuz 160, 6. Pinturault (Fr.) 125.

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.