advocacy per le ferrovie europee

Pubblicato in: Modificato:

Rendere i treni più attraenti in tutta Europa è l’obiettivo dei capi delle grandi ferrovie europee. Hanno ventiquattro anni per firmare la piattaforma giornale della domenica, dove chiedono massicci investimenti da parte dell’Unione Europea per il bene pubblico… e il clima. E a proposito, chiedono nuove risorse dall’UE.

Aumentare la quota della ferrovia nei trasporti e contribuire così al raggiungimento della neutralità del carbonio entro il 2050. Questo è ciò che sostengono i leader delle compagnie ferroviarie nazionali europee, tra cui il capo della SNCF Jean-Pierre Farandou. Firmano anche, tra l’altro, il proprietario delle filiali Thalys ed Eurostar di SNCF e il proprietario della compagnia ferroviaria nazionale tedesca Deutsche Bahn, BB Austria, SNCB Belgio, DSB Danimarca, VR Finlandia, MÁV Ungheria, FS Italia, CFL Lussemburgo, Paesi Bassi NS, CP Portoghese, SZ sloveno e FFS svizzere.

« Il treno è il mezzo di trasporto motorizzato più ecologico “, ha implorato la leadership in questa lettera aperta, lamentando che ” la quota dei treni nel trasporto di passeggeri e merci è ancora molto bassa “, mentre la ferrovia svolge un ruolo nella riduzione dei gas inquinanti. Secondo le ONG salva la TerraLe emissioni di gas serra nei trasporti provengono per il 60% dalle autovetture, per il 26% dal trasporto merci su strada, per il 7% dal trasporto aereo, per il 2% dai treni, per il 2% dagli autobus, per il 2% dal trasporto fluviale e marittimo e per l’1% dalle biciclette motociclistiche.

Leggi anche: Con Madrid-Barcelona Ouigo, SNCF avvia la liberalizzazione delle ferrovie in Europa

Ma l’aggiornamento della rete ferroviaria costa un sacco di soldi. Bruxelles dovrebbe investire molto nella modernizzazione della sua rete esistente per aumentare la sua capacità. Dobbiamo anche garantire che le reti nazionali siano meglio collegate tra loro. In breve: serve un nuovo patto ferroviario europeo, un martello per la firma delle piattaforme che prometta treni più ecologici e riciclabili, reclutamenti più diversificati e più spazio per le donne e i giovani.

Anche da ascoltare : Il fascino del treno notturno

Un treno in grado di competere con gli aeroplani e quindi di far risparmiare tempo ai passeggeri preoccupati per la propria impronta di carbonio, da qui il desiderio espresso, ad esempio in Francia, di riavviare il treno notturno. Per prepararsi al futuro del trasporto ferroviario in Europa, i capi delle ferrovie devono incontrarsi sopra. La giornata della tavola rotonda si terrà su invito della SNCF nella periferia di Parigi, a partire da lunedì mattina.

Leggi anche : Trenitalia arriva sulla linea francese

Jackson Cobbett

"Alcohol fan. Award-winning troublemaker. Web junkie. Thinker. General analyst. Internet nerd. Gamer."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.