53 ecuadoriani hanno deciso di rimanere in Ucraina, mentre 588 connazionali sono rientrati con voli umanitari | Politica | Notizia

Totale 588 ecuadoriani è tornato in Ecuador dall’Ucraina con tre voli umanitari ed è su un volo con il sostegno del governo messicano, mentre 53 hanno deciso di vivere in un paese invaso militarmente dalla Russia.

Secondo i dati del Ministero degli Affari Esteri, in Ucraina ce ne sono più di 850 cittadini. Guardarlo rilasciare 213 passaporti di emergenza a persone prive di documenti.

Secondo il Ministero degli Affari Esteri, sul terzo e ultimo volo umanitario, che trasporta a Quito – questo lunedì 14 marzo 2022 – 189 passeggeri, 143 sono ecuadoriani. Oltre a questo c’è 43 animali domestici.

Al loro primo volo di ritorno 241. In un secondo, 197. Con il sostegno del governo messicano c’è 7 connazionale di ritorno. Da soli restituiscono 67.

Il ministro degli Esteri Juan Carlos Holguín ha dichiarato – in conferenza stampa – che per l’ultimo volo umanitario, 31 ecuadoriani che si sono registrati non si presentano per le chiamate sia in hotel, che è il punto d’incontro, che in aeroporto.

spiacente che nessuno dei sette connazionali chi è stato salvato da Sumy vuole tornare.

Nel corridoio umanitario, 7 studenti ecuadoriani fuggono dalla zona di guerra in Ucraina

Per quanto riguarda i casi considerati ad alto rischio, ha affermato che i casi Daniele Cortes riparato ed era con suo figlio e la madre del ragazzo.

dalla situazione Diego Moncayoha proseguito, il processo di uscita deve essere interrotto, così come i cittadini di altri paesi, perché nella zona in cui si trovano, ovvero Shotka, il corridoio umanitario non funziona.

Ha determinato che l’Ecuador esiste minori possibilità di intervento in Ucraina a causa della guerra, quindi l’intero processo si svolge in coordinamento con il governo nazionale e con i governi locali, ma – ha sottolineato – su quel caso lavoreranno sodo.

Zhittya e Amelia, tra i passeggeri più giovani dell’ultimo volo di rimpatrio degli ecuadoriani e delle loro famiglie in fuga dall’Ucraina a causa del conflitto militare con la Russia

“Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo portando la maggior parte degli ecuadoriani sani e salvi‘, lui ha indicato.

Ha aggiunto che dei contattati ecuadoriani che erano in Ucraina, c’erano 106 chi ha abitato Polonia, 30 in Ungheria, 17 in Slovacchia, 16 in Russia, 14 in Spagna13 in Romania, 9 in Turchia, 5 in Germania, 4 in Moldova, 2 in Italia e in altri paesi.

Dei cittadini ecuadoriani in Ucraina con passaporto o scaduto o sprovvisti di passaporto, il funzionario ha precisato: “C’è un fenomeno che nel tempo identifichiamo, università che conserva i passaporti degli studenti, altri studenti che dovrebbero avere la carta di soggiorno valida, scaduta, genitori che hanno mandato i figli a scuola con l’impegno dello studente intermediario che la carta di soggiorno ha una durata di sei anni e decine di loro scadono a gennaio…” .

Il conflitto in Ucraina rivela, secondo le autorità, una ‘rete’ che offre agli studenti ecuadoriani una realtà diversa dal previsto

Su Ecuador in RussiaHolguín fa notare che sono state fatte loro ripetute richieste di lasciare le aree ritenute in conflitto alle loro condizioni e prevedere misure finanziarie imposto a quel paese. (IO).

Daniel Jensen

"Pop culture geek. Passionate student. Communicator. Thinker. Professional web evangelist."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.