500 milioni Juventus buttati in acqua

La Juventus è in difficoltà. Dentro e fuori dal campo dal punto di vista finanziario.


D

Foto: Profimedia

Le finanze dell’ex egemone del calcio italiano sono attualmente al vaglio della Procura di Torino.

La squadra ha speso 500 milioni di euro, e tutto è iniziato con Gonzalo Higuain.

L’argentino è stato portato al Napoli dopo una grande stagione al prezzo di 91 milioni di euro e ha ricevuto uno stipendio di 7,5 milioni a stagione. Quindi un totale di 122 milioni di euro se si considerano tutti i costi e meno 18 milioni di quanto guadagnato sui prestiti al Milan e all’Elsie.

Poi nella lista c’è Douglas Kota, che vive a Torino costando al club 87 milioni di euro quando si aggiungono promesse e stipendi, mentre un altro brasiliano, Arthur, ha pagato finora due milioni in meno.

Anche gli investimenti in Fernando Bernandeski e Dejan Kuluevski, pagati rispettivamente 40 e 35 milioni di euro, non hanno dato i loro frutti. Troak è cresciuto a un totale di 73 vale a dire. 49 milioni di euro se si aggiungono stipendi e altre spese.

Seguono Zamit Aaron Ramsey con 44 milioni, Marco Piazza con 32 e Adrien Rabio con 29. È interessante notare che molti soldi sono stati investiti in Christian Romero, pagato 28 milioni di euro, e poi ceduto all’Atalanta per 15. La squadra di Il bergamasco lo ha ceduto quest’estate per una cifra di oltre 50 milioni al Tottenham.

Queste nove partite sono costate al club più di 500 milioni di euro e la domanda è quanto contribuiscono al club. Tutto questo, escludendo Cristiano Ronaldo, il cui trasferimento è costato 277 milioni di euro, ma che ha segnato 101 gol in tre stagioni, quindi non possiamo classificarlo nella categoria dei flop.

Pratite na naoj Facebook io Instagram pagina, Indonesia Account e lasciati coinvolgere dalla scienza Viber Pubblico.

Lance Norris

"Avid organizer. Hipster-friendly bacon evangelist. Friend of animals everywhere. Entrepreneur."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.